Chiedere la concessione dell'impegnativa di cura domiciliare (ICD)

Chiedere la concessione dell'impegnativa di cura domiciliare (ICD)

L'impegnativa di cura domiciliare (ICD) è un contributo economico erogato da Regione Veneto, destinato a persone parzialmente o totalmente non autosufficienti che vengono assistite a domicilio da familiari o assistenti familiari:

  • l’ICD di tipo B è destinata a persone con basso bisogno assistenziale, verificato dalla rete dei servizi sociali e dal medico di medicina generale
  • l’ICD di tipo M è destinata a persone con medio bisogno assistenziale con presenza di demenze accompagnate da gravi disturbi comportamentali o con maggiore bisogno assistenziale
  • l’ICD di tipo Mgs è destinata a utenti con medio bisogno assistenziale con disabilità gravissima.

Con questo incentivo, la Regione intende collaborare con i familiari delle persone non autosufficienti nel gestire gli interventi a loro favore ed evitarne l'inserimento in strutture a loro dedicate.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito di Regione Veneto.

Requisiti oggettivi

Per richiedere il contributo bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza della persona non autosufficiente nel Comune destinatario della domanda
  • condizione di non autosufficienza sotto i profili sanitario e sociale che evidenzi la necessità di un particolare supporto di assistenza a domicilio in una o più attività della vita quotidiana
  • sufficiente adeguatezza del supporto erogato dalla famiglia, direttamente o indirettamente, o dalla rete sociale a copertura delle esigenze della persona
  • condizione economica rilevata attraverso l’ISEE per prestazioni agevolate di natura sociosanitaria: ICD-B e ICD-M ISEE inferiore a 16.700,00 €
  • per la tipologia di ICD-Mgs è previsto un ISEE per prestazioni agevolate di natura sociosanitaria inferiore a 50.000,00 €.

Approfondimenti

Modalità di erogazione del contributo
Chi può chiedere il contributo

Il contributo può essere richiesto: 

  • dalla persona non autosufficiente, o il suo legale rappresentante (tutore, curatore, amministratore di sostegno ai sensi della Legge 09/01/2004, n. 6)
  • da un familiare anche non convivente della persona non autosufficiente
  • da una persona, preferibilmente convivente, di cui il servizio sociale accerti che provvede effettivamente a garantire adeguata assistenza alla persona non autosufficiente.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Sezioni: Servizi sociali
Ultimo aggiornamento: 19/05/2022 11:43.03